RSS
 

BOCCONOTTI CASTEL FRENTANO

25 lug
image_pdfimage_print



La zona di produzione tipica del bocconotto e’ quella del comune di Castel Frentano, anche se la sua preparazione e’ molto diffusa anche nei comuni limitrofi di Casoli, Lanciano, Sant ‘Eusanio del Sangro ecc. dove pero’ la ricetta presenta delle varianti rispetto agli ingredienti utilizzati, alla procedura di realizzazione ed alla forma stessa del dolce.

La prima menzione ufficiale del bocconotto si trova nel Vocabolario Abruzzese di Domenico Bielli: BUCCUNOTTE: pasticcino di forma rotonda con ripieno di miele, crema, cioccolata, panna montata o altro. L’origine di questo dolce e’ da collocarsi intorno ai primi anni del novecento, anche la ricetta indicata dal Bielli è stata profondamente modificata negli ingredienti.

La tradizione popolare vuole l’origine di questo dolce tra la fine del 1700 e l’inizio del 1800 quando in Europa si ebbe la diffusione del cacao, all’inizio questo dolce allietava la tavola delle famiglie nobili e solo successivamente (inizio 1900) si diffuse tra la gente comune; tutt’oggi sussiste una certa riservatezza e gelosia sulla ricetta originaria e ogni famiglia che lo prepara ne reclama l’autenticita’.

In questo ultimo periodo ho sperimentano tantissime ricette dei bocconotti ma quella trovata sul blog marmelade è quella che mi ha soddisfatto di più, è veramente fantastica.

Ingredienti per la pasta frolla all’olio:

100 gr di farina 00
2 tuorli
50 gr di zucchero semolato
25 gr di olio
1 cucchiaino di lievito per dolci

Ingredienti per il ripieno:

60 gr di cioccolato fondente
30 gr di zucchero
100 gr di acqua
1 tuorlo
50 gr di mandorle trite
cannella

Procedimento per la frolla all’olio:
Sbattete a lungo i tuorli con lo zucchero affinchè lo zucchero si sciolga quasi completamente. Aggiungete l’olio e continuate ad emulsionare per qualche minuto.
Inglobate la farina necessaria ad ottenere un panetto morbido e lavorabile. Ve ne potrebbe occorrere di più di 100 gr se i tuorli sono molto grossi. Lasciate la pasta a riposare in frigo per una mezz’ora.
Stendete la pasta piuttosto spessa (3 mm) e ricavate dei dischi (9 cm di diametro).
Imburrate e infarinate uno stampo da muffin e ponete i dischi di pasta come basi delle vostre tartellette. Riempite con il ripieno.
Ricavate dalla pasta avanzata dei dischi più piccoli sufficienti a far da copertura.
Premete per sigillare i bordi.
Cuocete per 15 min in forno caldo a 180 °C.
Una volta freddi spolverizzate con abbondante zucchero al velo.

Procedimento per il ripieno:
Ponete in un pentolino l’acqua con lo zucchero e fate sciogliere a fuoco moderato.
Aggiungete il cioccolato e cuocete fintanto che si sarà ben ritirato (circa 15 minuti) girando continuamente per non far attaccare e bruciare il cioccolato.
Unite le mandorle tritate, il tuorlo e abbondante cannella.
Fate cuocere ancora per qualche minuto, dovete ottenere un composto bello denso che raffreddandosi solidificherà ulteriormente.

Ecco i bocconotti esposti nella bocconotteria di Castel Frentano

Share
 

Tags:

COMMENTI

Leave a Reply

 

Current ye@r *


2 × nove =