RSS
 

TORTA MOCACCINA di ERNST KNAM

23 Nov
image_pdfimage_print

img_20161121_182627-816-x-612


Ingredienti:
300 grammi di pasta frolla al cacao
250 grammi di crema pasticcera

Per la frolla al cacao:
370 grammi di farina 00 debole
200 grammi di burro
200 grammi di zucchero
75 grammi di uova
30 grammi di cacao amaro
8 grammi di lievito
3 grammi di sale
1 baccello di vaniglia

Per la crema pasticcera:
500 grammi di latte intero
120 grammi di tuorli
85 grammi di zucchero
30 grammi di amido di mais
10 grammi di farina di riso
1 baccello di vaniglia

Per la ganache al cioccolato fondente:
300 grammi di cioccolato fondente al 60%
150 grammi di panna fresca

Per la crema al cioccolato e caffè:
250 grammi di crema pasticcera
250 grammi di ganache al cioccolato fondente
30 grammi di caaffè solubile

Per la ganache al cioccolato bianco:
200 grammi di cioccolato bianco
100 grammi di panna fresca

Per la decorazione:
50 grammi di ganache al cioccolato fondente

Procedimento:
Per la frolla:
Nella planetaria con la K lavorare il burro con lo zucchero ed i semi della bacca di vaniglia, unire le uova, la farina setacciata insieme al cacao, il sale ed il lievito. Impastare quel tanto che basta ad ottenere un composto omegeneo poi avvolgere la frolla con la pellicola e farla riposare in frigo per almeno mezz’ora.

Per la crema pasticcera:
Mettere il latte in un perntolino capiente con la stecca di vaniglia e scaldare sul fuoco. In una terrina mescolare i tuorli leggermente sbattuti con lo zucchero e aggiungere le farine setacciate, continuando a lavorare. Stemperare il composto con un po’ di latte caldo e lavorare con la frusta.
Quando il latte bolle, eliminare la stecca di vaniglia e aggiungere il composto di uova e farina. Far cuocere il tutto, fino a ottenere una consistenza densa e cremosa, continuando a mescolare con la frusta, per evitare che si formino i grumi. Versare la crema in un’apposita ciotola, coprire con la pellicola a contatto e far raffreddare.

Per la ganache al cioccolato fondente:
In un pentolino portare a bollore la panna, spegnere il fuoco ed unire il cioccolato fondente a pezzetti, mescolando con una frusta a mano fino a far sciogliere tutto il cioccolato e ottenere un composto omogeneo.

Per la crema al cioccolato e caffè:
Mescolare 250 grammi di crema pasticcera, 250 grammi di ganache al cioccolato fondente e il caffè solubile con una frusta per ottenere una crema liscia e cremosa, avendo cura che il caffè si sciolga bene.

Assemblaggio della torta:
Stendere la frolla ad uno spessore di 3mm e foderare una tortiera di 20 cm di diametro imburrata e infarinata. Bucherellare il fondo con una forchetta (sarebbe meglio bucherellare anche i bordi) versare la crema cioccolato e caffè fino a metà della tortiera.
Cuocere in forno già caldo a 175° per 35 minuti. Far raffreddare la torta.

Per la ganache al cioccolato bianco:
In un pentolino portare a bollore la panna, spegnere il fuoco ed unire il cioccolato bianco a pezzetti, mescolando con una frusta a mano fino a far sciogliere tutto il cioccolato e ottenere un composto omogeneo.

Versare la ganche al cioccolato bianco sulla torta ormai fredda.

Versare 50 grammi di ganache al cioccolato fondente in un cartoccetto di carta e formare una spirale sulla ganache al cioccolato bianco partendo dal centro.
Con l’aiuto di uno stuzzicadenti si crea la “ragnatela” facendo dei raggi dal centro verso l’esterno.

img_20161122_133310-816-x-612

Share
 
No Comments

Posted in Dolce

 

TORTA PARIGINA DI GIOVANNI PINA

15 Nov
image_pdfimage_print

20130813_102121-640-x-480


Ingredienti per 2 teglie di 20cm di diametro:
400 grammi di pasta frolla ricca
240 grammi di pan di spagna per torte da forno
200 grammi di mandorle a lamelle
200 grammi di confettura di amarene o altra a piacere

Per la pasta frolla ricca:
250 grammi di farina 00 150/160w
175 grammi di burro
62 grammi di zucchero a velo
50 grammi di tuorli
5 grammi di miele
un pizzico di sale
semi di mezza bacca di vaniglia
scorza grattuggiata di 1/4 di arancia bio
scorza grattuggiata di 1/4 di limone bio

Per il pan di spagna per torte da forno:
105 grammi di uova
75 grammi di zucchero
65 grammi di farina 00 210/230w
15 grammi di fecola di patate
2 grammi di miele
scorza grattugiata di 1/2 limone bio

Procedimento:
Per la pasta frolla: nella planetaria con la K impastare tutti gli ingredienti tranne la farina, quando sarà un composto omogeneo aggiungere la farina e impastare il meno possibile. Avvolgere la frolla con la pellicola e farla riposare in frigo per circa 1 ora.
Stendere la frolla e rivestire le teglie bucherellando il fondo con una forchetta; mettere le teglie a raffreddare in frigo per qualche minuto.
Stendere sul fondo la confettura di amarene o altra confettura a scelta, io ho ne ho fatte 3 più piccole variando la confettura per ogni torta.
Per il pan di spagna: nella planetaria con la frusta montare 35 grammi di uova con lo zucchero ed il miele. Aggiungere le restanti uova e montare ad alta velocità fino a formare una spuma soffice e compatta. Aggiungere delicatamente con una frusta a mano la farina e la fecola setacciate insieme e la scorza di limone.
Versare il pan di Spagna sullo strato di confettura fino a riempire per 2/3 la teglia. Cospargere la superficie con le mandorle in lamelle.
Nella ricetta originale era previsto fare sulla superficie tre linee parallele con mandorle bianche.
Infornare in forno già caldo a 190° per circa 25 minuti.

20130812_192218-640-x-480

20130812_192759-640-x-480

Share
 
No Comments

Posted in Dolce

 

PASTICCIOTTO LECCESE

04 Nov
image_pdfimage_print

img-20160508-wa0008-400-x-298


Ingredienti:
Per la frolla:
500 grammi di farina 00
200 grammi di zucchero a velo
200 grammi di burro
80 grammi di tuorlo
12 grammi di lievito
un pizzico di sale
scorza grattugiata di un limone bio
semi di 1/2 bacca di vaniglia

Per la crema pasticcera da forno di Iginio Massari:
500 grammi di latte intero
200 grammii di zucchero semolato
100 grammi di uova
32 grammi di amido di mais
32 grammi di amido di riso
scorza grattugiata di 1/2 limone bio

1 uovo per spennellare
amarene sciroppate q.b.

Procedimento per la crema:
In una terrina mescolare zucchero, uova e amidi. In un pentolino mettere a scaldare il latte con la scorza del limone (solo la parte gialla). Appena il latte arriva a bollore versarlo nella terrina con gli altri ingredienti mescolando con una frusta. Riportare il tutto sul pentolino sul fuoco e cuocere mescolando fino a che la crema non si sarà addensata. Trasferire la crema in un contenitore, coprirla con pellicola a contatto e farla raffreddare.
Per la frolla: nella planetaria iniziare ad impastare il burro con lo zucchero, aggiungere i tuorli un po’ alla volta e quando sono stati assorbiti unire la farina, il lievito e gli aromi. Avvolgere la frolla con la pellicola e farla riposare in frigo almeno 1 ora.
Passato questo tempo stendere la frolla e rivestire gli appositi stampini che io purtroppo non ho ed ho usato quelli delle crostatine, bucherellare il fondo con una forchetta, versare al loro interno la crema fredda e 2 amarene. Ricoprire con un disco di frolla.
Spennellare con l’uovo sbattuto ed infornare a 250° per 10 minuti, in modo che la crema non bolla e non rompa il pasticciotto.

img-20160508-wa0006-400-x-298

Share
 
No Comments

Posted in Dolce

 

ORZOTTO CON LE SALSICCE

25 Ott
image_pdfimage_print

img_20160921_190056-816-x-612


Ingredienti x 2 persone:
200 grammi di orzo perlato
2 salsicce
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
una noce di burro
1/4 cipolla bianca
brodo vegetale q.b.
olio extravergine d’oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.

Procedimento:
Lavare l’orzo sotto l’acqua corrente.
In una capiente pentola versare un filo d’olio evo e la cipolla mondata e tagliata finemente, quando si sarà scaldato versare l’orzo e farlo tostare per un paio di minuti.
Aggiungere un mestolo di broddo vegetale caldo e lasciar cuocere come un risotto, quando l’orzo avrà assorbito il brodo versarne ancora in modo che l’orzo sia sempre sommerso dal brodo.
Ci vogliono circa 30 minuti per la cottura dell’orzo, nel frattempo in una padella versareun filo d’olio evo e cuocere le salsicce briciolate e tenere da parte.
Circa 5 minuti prima della fine della cottura dell’orzo, aggiungere nella pentola la salsiccia, mescolare e regolare di sale e pepe. Quando l’orzotto sarà pronto spegnere la fiamma e unire parmigiano e burro, mantecare e servire con un filo d’olio.

Share
 
No Comments

Posted in Salato