RSS
 

Posts Tagged ‘Macaron’

image_pdfimage_print

I MACARON DI LEONARDO DI CARLO

14 Dic


Ingredienti:

130 grammi di farina di mandorle asciutta
225 grammi di zucchero a velo
115 grammi di albumi vecchi
60 grammi di zucchero semolato
1 grammo di cremor tartaro

Setacciare la farina di mandorle con lo zucchero a velo. Montare gli albumi con lo zucchero semolato e il cremor tartaro. Unire delicatamente le polveri cercando di non far smontare il composto.

Versare il composto ottenuto in una sach a poche con bocchetta n.8 e versare nelle teglie.

Far asciusare almeno 1 ora e infornare a forno ventilato 140° per 12-15 minuti

 

Share
 

I MACARONS DI LUCA MONTERSINO

11 Lug


La parola Macarons deriva da “Maccarone” che noi tutti conosciamo

I Macarons sono nati probabilmente nel corso del VIII° secolo nelle cucine dei monasteri veneziani.
Otto secoli più tardi arrivano in Francia nel bagaglio di Caterina De Medici “la golosa”, in occasione del suo matrimonio con il Duca d’ Orleans, futuro re di Francia.
L’impressionante numero di cuochi e pasticcieri al seguito di Caterina, fa scoprire alla corte nobile , prodotti e preparazioni italiane fino ad allora sconosciute in Francia, tra cui i macarons.
Questi deliziosi dolcetti diventeranno poi , specialità regionali attraverso la produzione delle suore di alcuni monasteri.
Il passare dei secoli e la bravura dei maestri pasticcieri francesi hanno fatto il resto…

 

Ingredienti

215 grammi di farina di mandorle
350 grammi di zucchero a velo
30 grammi di farina 00
190 grammi di albumi (a temperatura ambiente e separati dal tuorlo almeno da 1 giorno)
90 grammi di zucchero semolato
Coloranti alimentari a piacere….

 

Procedimento:

Setecciare la farina di mandorle insieme allo zucchero e la farina, montare gli albumi e quando inizieranno a prendere consistenza aggiungere un po’ alla volta lo zucchero semolato montare fino ad ottenere una meringa. Aggiungere un pò alla volta le polveri setacciate mescolando con delicatezza dal basso verso l’alto per non far smontare il composto, si deve ottenere una pasta liscia che non deve colare, a questo punto si può aggiungere il colorante alimentare scelto. Mettere in un sac a poche con bocchetta liscia da 1 cm, preparare delle teglie con carta da fono e con la sac creare dei ciucci di pasta di 3cm di diametro ben distanziati.

A questo punto c’è un passaggio fondamentale per la riuscita del macarons, devono riposare a temperatura ambiente per almeno 30 minuti (devono asciugarsi).

Io li ho cotti a 160° per circa 10 minuti, farli raffreddare e farcirli a piacere, io quelli rossi li ho farciti con confettura di fragole.

Qui le uniche due foto fatte con il cellulare, prossimamente proverò altri tipi con varie ganache all’interno:

 

qui invece trovare il video di Luca Montersino che fa i Macarons alla prova del cuoco

Immagine anteprima YouTube

 

Share
 
2 Comments

Posted in Dolce

 
image_pdfimage_print