RSS
 

Posts Tagged ‘Ricette Abruzzesi’

image_pdfimage_print

CAGGIONETTI – CAGGNITT ABRUZZESI

18 Dic

20131216_202725 (640 x 480)

Durante le feste di Natale nelle case abruzzesi non mancano mai i caggionetti! Hanno origine nel teramano ma ormai sono diffusi in tutto l’Abruzzo, hanno la forma dei ravioli ed al loro interno c’è un dolce ripieno. I due ripieni più diffusi sono quello alla marmellata d’uva “ragnata” e quello ai ceci, ma ogni famiglia ha una sua ricetta e soprattutto negli ultimi tempi si è diffuso l’uso della Nutella, soprattutto per accontentare i bambini!


Ingredienti per la pasta:
500 grammi di farina 00
1/2 bicchiere di olio extravergine d’oliva
1 bicchiere di vino bianco
1 tuorlo d’uovo
50 grammi di zucchero
un pizzico di sale

zucchero semolato q.b. per la decorazione
olio di semi di arachide q.b. per la frittura

Per il ripieno alla marmellata d’uva:
300 grammi marmellata d’uva “scrucchiata” abruzzese preferibilmente fatta in casa
biscotti tritati q.b.
un pizzico di cannella
mandorle tritate a piacere

Per il ripieno di ceci:
500 grammi di mosto cotto
100 grammi di mandorle tritate
50 grammi di noci tritate
300 grammi di ceci lessati
50 grammi di zucchero semolato
30 grammi di scorza d’arancia candita
50 grammi di cioccolato tritato
1/2 bicchiere di rhum
un pizzico di cannella

Per il ripieno di mandorle e miele:
300 grammi di mandorle pelate e tostate
3 cucchiai colmi di miele

Procedimento per la pasta:
Mettere tutti gli ingredienti nella planetaria con la K ed impastare per qualche minuto. Avvolgere la pasta nella pellicola e lasciarla in frigo a riposare per almeno 2 ore.
Quando la pasta ha riposato, procedere a tirare la sfoglia con la macchinetta più volte per renderla abbastanza sottile, poi posizionare il ripieno desiderato e formare i “ravioli”.
Friggere i caggionetti in abbondante olio di semi di arachide caldo, scolarli quando raggiungono un bel colore d’orato e immergerli nello zucchero semolato.

Procedimento ripieno alla marmellata d’uva:
Amalgamare la marmellata d’uva con la cannella e biscotti secchi tritati tanto quanto basta ad avere un composto non troppo morbido ma lavorabile con la mani ed aggiungere le mandorle tostate e tritare a piacere.

Procedimento per il ripieno di ceci:
Va preparato almeno il giorno prima. Lasciare i ceci in ammollo per 24 ore, poi lessarli fin quando non saranno morbidi e passarli con il passaverdure e mettere da parte la purea ottenuta.
In un pentolino mettere a scaldare il mosto cotto a fuoco basso, quando si sarà scaldato aggiungere tutti gli altri ingredienti, mescolare bene e lasciar riposare 24 ore.

Procedimento per il ripieno di mandorle e miele:
Va preparato almeno il giorno prima. Tostare e tritare le mandorle pelate. Mettere il miele in un pentolino a bagno maria per farlo sciogliere ed unire le mandorle, mescolare bene e far riposare 24 ore.

con la Nutella

20131215_163913 (640 x 480)

con la marmellata d’uva

20131215_165213 (640 x 480)

formati

20131215_164207 (640 x 480)

fritti e passati nello zucchero semolato

20131215_173513 (640 x 480)

pronti

20131216_202725 (640 x 480)

Share
 

TORCINELLI – FRITTI DI PATATE ABRUZZESI

15 Dic

20131215_103245 (640 x 480)

I torcinelli, o turcinill, sono degli antichi dolci abruzzesi che si preparano nel periodo natalizio, molto semplici ma molto gustosi e soffici, da provare assolutamente!!


Ingredienti:

500 grammi di farina 00
500 grammi di patate lesse oppure 125 grammi di fiocchi di patate
100 grammi di zucchero semolato + q.b. per la decorazione
1 uovo
un pizzico di sale
50 grammi di olio extravergine d’oliva
25 grammi di lievito di birra
acqua q.b.
semi di anice a piacere
olio di semi di arachide per friggere

Procedimento:
Pelare, lessare e schiacciare le patate. Aggiungere la farina, lo zucchero, l’uovo, il sale, l’olio evo, il lievito di birra, i semi di anice e l’acqua quanto basta ad ottenere un impasto morbido. Lavorare l’impasto e lasciarlo lievitare per circa 1 ora e mezza.
La ricetta originale prevede di aggiungere i semi di anice, ma si possono aromatizzare come si desidera, io ho messo della cannella ed in una piccola parte di impasto ho aggiunto dell’uvetta.
Preparare una padella larga e iniziare a scaldare l’olio di semi per la frittura. Quando è ben caldo prendere, con le mani unte di olio, un pezzetto di impasto, dargli la classica forma allungata e immergerlo nell’olio bollente. Quando saranno ben dorati scolarli e rotolarli nello zucchero semolato.

impasto pronto

20131215_095808 (640 x 480)

in frittura

20131215_095828 (640 x 480)

scolati

20131215_095849 (640 x 480)

nello zucchero semolato

20131215_095920 (640 x 480)

pronti

20131215_103144 (640 x 480)

Share
 

AGNELLO CACIO E OVE

16 Set

20130820_193221 (640 x 480)

L’agnello cacio e ove è un piatto tipico abruzzese, molto gustoso e veloce da realizzare!


Ingredienti:
400 grammi di cosciotto di agnello disossato
olio extravergine d’oliva q.b.
1 peperoncino piccolo
1/4 di cipolla
vino bianco q.b. (preferibilmente Pecorino)
2 uova
20 grammi di Parmigiano grattugiato
20 grammi di pecorino abruzzese grattugiato
succo di limone q.b.

Procedimento:
Tagliare il cosciotto d’agnello in piccoli bocconcini.
Mettere sul fuoco una padella con l’olio evo, la cipolla tagliata a dadini ed il peperoncino tagliato in due pezzi. Quando la cipolla sarà “imbiondita” versare i bocconcini di agnello, farli rosolare bene, salare (poco) e pepare e sfumare con il vino bianco proseguendo la cottura.
Nel frattempo preparare il composto di uova: in una terrina sbattere con una forchetta le uova con i formaggi grattugiati ed una spruzzatina di succo di limone (serve a stemperare il sapore delle uova).
Quando i bocconcini saranno cotti, versare nella padella a fuoco ancora acceso il composto di uova e formaggio mescolando per qualche istante, l’uovo deve cuocersi ma deve restare comunque morbido (a me sinceramente si è rappreso un pochino troppo).
Servire subito, questa operazione deve essere fatta poco prima di servire.

bocconcini in padella

20130820_191833 (640 x 480)

il composto di uova e formaggio

20130820_192234 (640 x 480)

20130820_192746 (640 x 480)

pronto

20130820_193221 (640 x 480)

Share
 

PESCHE E BANANE DOLCI ABRUZZESI

15 Mag

20130403_115634 (640 x 480)


Ingredienti per i biscotti:
1 kg farina
4 uova
300 grammi zucchero
200 grammi burro
1 bustina di lievito
scorza grattugiata di 1 limone

Ingredienti bagna all’alchermes:
330 grammi acqua
240 grammi zucchero
100 grammi alchermes

Ingredienti bagna alla banana:
100 grammi liquore alla banana

Farcia:
crema pasticcera q.b.
nutella q.b.
zucchero semolato q.b. per la decorazione

Procedimento:
Prepariamo i biscotti.
Impastare la farina con il burro per alcuni minuti, unire lo zucchero le uova, la buccia del limone ed il lievito.
Prendere metà dell’impasto e formare delle palline con le mani e metterle su una teglia rivestita con carta da forno.
Con l’altra metà dell’impasto formare delle mezze lune e disporre anch’esse su una teglia.
Infornare a 180° in forno preriscaldato per circa 15 minuti, non devono colorire molto.
Quando si saranno intiepiditi ma non raffreddati del tutto, con un coltello scavare un po’ l’interno dei biscotti in modo che possano contenere più farcia.

Bagna all’alchermes:
Mettere lo zucchero in un pentolino e coprirlo con l’acqua, portare a bollore senza girare in modo da far sciogliere lo zucchero, spegnere il fuoco e far raffreddare.
Quando è freddo aggiungere l’alchermes.

Quando i biscotti tondi saranno freddi immergerli nella bagna all’alchermes, riempirli con crema pasticcera o nutella (a seconda dei gusti!), passarli nello zucchero semolato e posizionarli su un pirottino.
Procedere nello stesso modo anche per i biscotti a mezza luna ma immergerli nella bagna alla banana.

Pesche

20130403_115618 (640 x 480)

Banane

20130403_115549 (640 x 480)

Share
 
image_pdfimage_print